“Da oggi gli specialisti dei due ospedali  (oncologi, radiologi, radioterapisti e chirurghi, psicologi, medici e professionisti della riabilitazione) lavoreranno  insieme in un unico team multidisciplinare, in grado di far fronte a tutte le esigenze cliniche della paziente affetta da carcinoma mammario”.

Il nuovo approccio consentirà di ottimizzare le tempistiche di erogazione delle prestazioni diagnostiche e terapeutiche, con riduzione dei tempi di attesa, e di facilitare l’accesso delle pazienti ai servizi. Gli specialisti dei due ospedali imposteranno il percorso clinico della paziente attraverso una discussione multidisciplinare congiunta, che individua tutto il percorso diagnostico terapeutico e lo controlla nella sua evoluzione”.

Per Mario Alparone, Direttore Generale dell’ ASST Melegnano e della Martesana, “questa iniziativa rappresenta uno straordinario esempio di rete e di presa in carico che coglie in pieno lo spirito della legge di evoluzione del sistema regionale lombardo: fare squadra sul territorio, attraverso la costituzione di un’ équipe multidisciplinare con l’unico scopo di garantire alle pazienti il miglior percorso diagnostico-terapeutico e di migliorare l’accesso alle cure e la tempestività d’azione tra il momento della diagnosi e quella dell’intervento”.

Leggi qui tutti gli articoli:

http://www.quotidianosanita.it/regioni-e-asl/articolo.php?articolo_id=62518

http://www.consumatrici.it/05/06/2018/salute-e-benessere/000131873/breast-unit-per-la-cura-del-carcinoma-mammario-esperimento-unico-in-lombardia

https://www.univadis.it/viewarticle/milano-nasce-breast-unit-condivisa-pubblico-privato-609175

http://www.responsabilecivile.it/in-arrivo-la-breast-unit-interaziendale-la-novita-in-lombardia/

Il Cittadino di Lodi – edizione del 6/6/2019